12/01/2019 23:14

Gattuso, parole rivelatrici sul futuro di Higuain

L'allenatore del Milan si è sbilanciato sul futuro del Pipita dopo la vittoria sulla Sampdoria in Coppa Italia.




calciomercato | Serie A

tags:

Il Milan conferma il feeling con la Coppa Italia, manifestazione che l’ha vista arrivare in finale due volte nelle ultime tre edizioni, ma che i rossoneri hanno vinto solo una volta negli ultimi 40 anni, nel 2003, anno dello storico ‘Doplete’ con la Champions League vinta ai danni della Juventus. L’impegnativo ottavo di finale contro la Sampdoria si decide però solo nei supplementari grazie a una doppietta di Patrick Cutrone, che toglie dai guai i giocatori di Gattuso a lungo in difficoltà di fronte agli attacchi dei blucerchiati.


Successo importante, ma da accantonare subito, perché all’orizzonte c’è la Supercoppa Italiana contro la Juventus, ma soprattutto la seconda parte di un calciomercato che ha già portato un volto nuovo, Lucas Paquetà, protagonista di un buon debutto a Genova, ma dal quale ci si aspetta anche altre notizie. Ulteriori acquisti, ma forse anche una cessione illustre, quella di Gonzalo Higuain. Al termine della gara di Marassi, infatti, lo stesso Gattuso non ha potuto fare a meno di rispondere alle domande sul futuro del Pipita, rimasto a secco anche a Genova e sempre nel mirino del Chelsea di Sarri.


Quelle dell’allenatore rossonero non sono certo parole che blindano a Milano l’ex juventino: "Con lui ho un rapporto diretto e onesto, ci diciamo le cose in faccia. In questo momento è un giocatore del Milan e ce lo teniamo ben stretto, ma non so cosa succederà. Quando un giocatore fa delle scelte, poi è difficile poterlo convincere. Ma ci si prova”.


"Ho parlato tantissimo con lui, però è difficile dare consigli perché la carriera di un calciatore dura 13-14 anni - è proseguita l'analisi del tecnico calabrese - La testa è del giocatore, non è la mia. La cosa più importante è guardarsi negli occhi e dirsi la verità da uomini”.


La gara dell'addio potrebbe essere proprio contro la Juventus, proprietaria del cartellino del giocatore: "Non ho capito bene quali sono i malumori di Higuain - ha concluso Gattuso - Perché vedo un ragazzo contento, coinvolto nello spogliatoio. Vediamo cosa succederà, magari farà un gol che ci permetterà di alzare un trofeo. Se dipendesse da me lo terrei a casa mia e gli darei da mangiare…".
 



Sportal.it - www.sportal.it
Copyright SPORTAL Tutti i diritti riservati




Squadre Serie A