You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.
usa il vecchio sito
FANTASOCCER

Non solo calcio: i film preferiti dai calciatori

Dalla musica alla cucina fino al cinema, come tutti noi anche ai calciatori piace fare qualcos''altro fuori dal lavoro. Chi se li immagina passare le giornate tra palestra e sessioni di allenamento virtuale con FIFA 20 si sbaglia. Anzi, i personaggi più grandi del mondo del pallone sono spesso pieni di altri interessi e il cinema è qualcosa che lega un po’ tutti.

 

Daniele De Rossi - Il centrocampista del Boca Juniors è legato particolarmente a tre film. Il primo è The millionaire, una storia drammatica con sfondo l’India moderna, tra materialismo e spiritualità, estrema miseria e sfrenata ricchezza. Il secondo film è Gli intoccabili, un noir ispirato all’agente FBI che diede la caccia ad Al Capone, con un cast stellare che vede Sean Connery, Kevin Costner e Robert De Niro. Il terzo è Le ali della libertà, una storia drammatica piena di speranza e ideali, con Morgan Freeman e Tim Robbins. Tutti e tre capolavori che si sono assicurati diversi premi Oscar, non a caso l’ex romanista è sposato con l’attrice Sarah Felberbaum.

 

David Beckham - Per l’ex calciatore inglese non ci sono dubbi: nessuno batte James Bond. Lui da buon inglese, in passato, non ha mancato l’occasione di sfoggiare un look alla 007 e la moglie Victoria lo ha spesso esortato a intraprendere la carriera cinematografica. Infatti, alcune indiscrezioni lo vedrebbero addirittura come successore di Daniel Craig, e i sudditi di Sua maestà già lo immaginano dentro uno smoking bianco, così come Sean Connery in Una cascata di diamanti, in un’ambientazione nel mondo dei casinò per interpretare il prossimo episodio della saga più lunga del cinema.

 

Cristiano Ronaldo - Il campione portoghese ha più volte dichiarato che la sua pellicola preferita rimane Il silenzio degli innocenti. Un thriller indimenticabile dalle immagini cariche di emozioni e un''''escalation emotiva ben architettata. Diverse volte ha detto che nessun nuovo film gli ha mai fatto provare gli stessi brividi come il capolavoro di Jonathan Demme, e forse, vista la sua fame di gol, Ronaldo si è spesso ispirato proprio ad Hannibal Lecter.

 

Fonte: Pxhere

 

Lionel Messi - Il campionissimo del Barcellona (ma si parla di un possibile approdo all’Inter) divide la sua passione per il cinema tra due opere cinematografiche argentine. La prima è Il figlio della sposa, una commovente commedia familiare di Juan José Campanella ricca di scene divertenti e appassionate vicende umane. La seconda è il noir poliziesco con cui ha debuttato il regista Fabian Bielinsky, Nove regine, un capolavoro dalla trama imprevedibile, divertente e ben recitato. Due film del nuovo cinema argentino che nonostante la crisi profonda del paese vola sempre più in alto.

 

Luis Suarez - Il cuore dell’attaccante uruguaiano è quello del romanticone, almeno a giudicare dai suoi gusti cinematografici. Lui confessa di aver pianto guardando Titanic di James Cameron, una pellicola apprezzata in tutto il mondo e vincitrice di ben 11 premi Oscar. Rimarrà deluso chi si aspettava un action movie.

 

Philippe Coutinho - Il talento brasiliano fa una scelta atipica, avendo come film preferito uno incentrato sul basket: Coach Carter. Basato sul binomio sport/educazione, racconta le vicende di un allenatore di basket giovanile, interpretato da un carismatico Samuel L. Jackson, che tenta di far capire ai suoi allievi che studiare sia più importante che giocare. Tratto da una storia vera che purtroppo non diede la meritata gloria all’allenatore.

 

Leonardo Bonucci - Il difensore della Nazionale ama caricarsi guardando Io sono leggenda, film dalla trama fantascientifica e ricca di dramma. Costruita su un attore solo, Will Smith, la storia racconta di un medico, sopravvissuto a un’epidemia, che si trova a essere l’ultimo uomo sulla Terra in lottare contro un’orda di vampiri. 

A parte qualche scena d’azione/horror il film è incentrato sul tema della solitudine di un uomo e sulla consapevolezza che il proprio destino dipende solo da se stessi. Pensando alla Champions League, più che di film preferito forse si tratta di auspicio?

 

Francesco Totti - Ormai ex calciatore ma per sempre simbolo della Roma. Quale, se non Il gladiatore, poteva essere il film preferito dal pupone? La trama messa in piedi dal grande Ridley Scott tratta le vicende del generale Massimo Decimo Meridio, che tradito e condannato a morte trova riscatto diventando un popolare gladiatore. L’interpretazione magistrale di un vibrante Russell Crowe è degna dell’epicità del racconto. Epico come l’ottavo Re di Roma.

Fonte: Publicdomainpictures

 

Fanta.Soccer
Fanta.Soccer



Commenti all'articolo
Non sono presenti commenti per l'articolo... Per commentare l'articolo devi essere registrato ed autenticato
vai all'elenco
Ultimi risultati
chiudi